Fermento Libero

Fermento Libero, ovvero mai giudicare un libro dalla copertina

Il birrificio artigianale più giovane di questa prima edizione dell’Hop Summer Fest nasce nel 2012, ma ha le idee molto chiare e soprattutto si è già conquistato alcune collaborazioni eccellenti. Fermento Libero è un’idea di Davide, che ha conosciuto la birra in Inghilterra quando aveva appena 16 anni, ed oggi che è Mastro Birraio e di anni ne ha 48, dal suo piccolo stabilimento di Prato (dove tra nove birrifici in tutta la provincia la competizione è serrata) è diventato il fornitore del locale TNT di Buonconvento, che ogni anno organizza il Villaggio della Birra. La sua produzione ispirata dichiaratamente alla scuola anglo-americana, ma ogni tanto si concede una scappatella con qualche bella Belga. Per emergere fra tanti veterani dell’Hop Summer Fest Fermento Libero gioca d’anticipo, spillando le sue ultime creazioni rigorosamente a pompa in anteprima per Effetto Venezia, la kermesse dell’estate livornese, presso gli stand del locale pub Bad Elf di proprietà dell’amico Fabio.

fermento-libero

Tra Livorno e Fermento Libero non si tratta tuttavia di un primo incontro, ma anzi c’è un ottimo precedente: «Una volta siamo venuti per il festival al Teatro delle Commedie» racconta Davide, che ancora non ci crede: «Non ce l’aspettavamo e invece siamo stati i più gettonati, tanto che a grande richiesta abbiamo lasciato lì tutte le rimanenze». Per Fermento Libero l’Hop Summer Fest rappresenta un importante trampolino di lancio, ma a Davide l’etichetta di Cenerentola della manifestazione va già stretta: «Siamo gli ultimi arrivati e ci troviamo fianco a fianco con alcuni tra i migliori d’Italia, per noi è un grande passo e mi auguro che ci aiuterà a crescere anche grazie ai riscontri del pubblico». Fermento Libero si presenta dunque come uno stand per palati forti e curiosi. Il suo cavallo di battaglia si chiama black ipa, varietà scura con molto luppolo ed a gradazione alcolica particolarmente elevata. «Le birre sono come figli, il mio amore va a loro in uguale misura» conclude Davide, e infatti sul sito www.fermentolibero.it le bottiglie sono tutte splendidamente allineate. Ma si sa, ogni genitore ha le sue preferenze…