Piccolo Birrificio Clandestino

Piccolo Birrificio Clandestino, il benvenuto dei padroni di casa

Non poteva mancare alla prima edizione dell’Hop Summer Fest il Piccolo Birrificio Clandestino, fenomeno della produzione birraria artigianale esploso sei anni fa proprio a Livorno da un’idea di Pierluigi Chiosi. Con un birrificio in via Nicolodi e un pub nella sede storica di via Solferino (con il progetto di espandersi ancora) il Pbc gioca in casa, e presenta al festival due birre nate da idee che vengono da lontano ma sono prodotte rigorosamente a km zero. «Quando Mimmo ci ha chiamati sono saltato subito a bordo» spiega Luca, ed il motivo di tanto entusiasmo è presto detto: «Ogni evento che ci mette a contatto con la gente e con altre realtà come la nostra è un’opportunità per crescere insieme stimolando la creatività, oltre che un’occasione per ritrovare vecchi amici».

Pbc1

E proprio da una chiacchierata davanti a un boccale nasce la Goslar 1826, variante della varietà tedesca Gose con l’aggiunta di un pizzico di fiordisale della Camargue francese. Arriva invece da oltreoceano la Molesta, Pale ale americana arricchita con buccia e succo di pompelmo. E come le altre livornesi veraci prodotte nel birrificio labronico (una delle quali, non a caso, si chiama proprio Fortezza Vecchia) anche le due ultime arrivate hanno lo stesso spirito rustico che sposa alla perfezione con il galletto alla brace, la porchetta e stinco di maiale che sono diventati menu fisso per i tanti avventori del Pbc.

piccolo-birrificio-clandestino

La grande famiglia del Piccolo Birrificio Clandestino , composta da quattro Livornesi e un Sanminiatese, viaggia per tutta la Penisola facendo tappa in tutti i migliori festival, ed è ormai una veterana del circuito della produzione birraria artigianale. Oggi mette l’esperienza maturata in questi anni di attività al servizio dell’Hop Summer Fest: «In Toscana un evento di così ampio respiro ancora non esisteva  – conclude Luca –, è fantastico vedere alcuni tra i migliori birrifici d’Italia riuniti nella Fortezza Vecchia della nostra Livorno».

Le birre del Piccolo Birrificio Clandestino possono essere acquistate via internet dal sito www.piccolobirrificioclandestino.it, dal quale è possibile prenotare gratuitamente anche delle visite guidate allo stabilimento di produzione e naturalmente anche un tavolo al pub.